Sei nella sezione Italia -> categoria: Politica Italiana       
Berlusconi:  l’ultimo Mecenate.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 04/09/2011
Berlusconi:  l’ultimo Mecenate.Ha tentato di far credere di essere una “povera vittima in mano ai ricattatori” pensando forse fosse la mossa giusta al momento giusto: quello del minor consenso degli utlimi 17 anni dal suo avvento in politica. Ma la mossa questa volta, ha rischiato di ritorcersi totalmente contro il Premier. Tanto da far fare a tutti un immediato dietro front rispetto alle dichiarazioni ed intercettazioni operate nelle ultime ore. In effetti, la storia in sè è apparsa fuliginosa fin dall’inizio. Berlusconi avrebbe pagato la famiglia Tarantini affinchè non dichiarassero mai la sua consapevolezza di andare a prostitute ed in aluni casi minorenni. Ma se lo scopo era quello di farlo apparire come “vittima” nella realtà dei fatti è stata una mossa che ha confermato ciò che non avrebbe mai voluto confermare: pago le donne per sesso ed in alcuni casi, pago le minorenni.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 03/09/2011
Manovra: la perdita di consenso del Governo, le strategie per riottenerlo, i cittadini nel caosQuesta Manovra, ha tolto l’ultimo tappo. Ed ha fatto fuoriuscire chiaramente le reali intenzioni di chi con tanta “generosità” ha contribuito ad alimentare l’enorme debito di cui tutti siamo vittime incolpevoli. Intenzioni colpevoli. Che una volta di più, palesemente, intaccano le ormai scarsissime risorse di quella popolazione già di per sé pesantemente costretta a contribuire ad alimentare le casse del Tesoro. Ha lasciato trapelare – questo si chiaramente – quanto si tenti in ogni caso di salvare il ricco ai danni del povero. Di come le fasce deboli servano sempre per essere strizzate.

Autore:Fabrizio Federici - Capo redazione Cultura
Data: 27/08/2011
Roma, Montecitorio: i piccoli Comuni della Provincia contestano le soppressioniMa intanto, a Roma, l’ Associazione Nazionale Piccoli Comuni Italiani, (ANPCI), non aderente all’ ANCI, ha organizzato una manifestazione davanti a Montecitorio, in cui è spiccata fortemente la protesta dei Comuni della Provincia di Roma. “In Italia – spiega Pierluca Dionisi, giovane sindaco del comune di Canterano ( Tivoli ) - i Comuni sotto i 1.000 abitanti sono quasi 2.000, circa il 26% del totale.

Autore:Il Popolo Italiano
Data: 19/08/2011
Offerta di lavoro: Cercasi Politici...A.A.A. Cercasi politici che vogliano lavorare per l'Onore di farlo per la Nazione. Incarichi vari. Età: indifferente. Ottimo Italiano ed Inglese. Capacità di Problem Solving. Carattere aperto. Capacità di lavorare all'interno di un Team di circa 40milioni di persone. L'incarico non prevede emolumento ma si garantisce massima visibilità e gratitudine.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 11/08/2011
Politici Italiani: hanno fatto del bene. ...A se stessi.A tempo debito, ci si è fatti percuotere da ogni tipo di vessazione. Abbiamo permesso – umili spettatori – che chi doveva “semplicemente” amministrare il Paese, in realtà non faceva altro che intascare denaro pubblico, denaro sommerso, denaro: sotto qualsiasi forma. Decenni. Di ruberie. Di aberrazione sociale. Di totale mancanza del senso del Bene Comune. Quel senso che fa sviluppare nazioni, territori e società civile. E che da noi non esiste più nemmeno come pallido ricordo.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 10/07/2011
Brunetta: le nozze del giullareNel corollario dell’evento, che si è svolto a Ravello, con tanto di spostamento di Sala all’ultimo minuto, costato appena - sembra - 9.000 euro, ci sono i precari. Che avevano promesso guerriglia e l’hanno portata in dono. Al ministro ed alla consorte. Degna di nota, una manifestazione all’interno della manifestazione dei precari: i poliziotti aderenti al sindacato indipendente Coisp, hanno esposto sagome di poliziotti colpiti alle spalle da pugnali. A ricordare i gravi tagli effettuati da Brunetta proprio al comparto Sicurezza.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 03/07/2011
Con la scusa della Politica…Lo Statuto Albertino proclamato il 4 Marzo 1848 da Carlo Alberto di Savoia Carignano, all’art. 50 recitava: “Le funzioni di Senatore e di Deputato non danno luogo ad alcuna retribuzione od indennità” Passarono gli anni, uscimmo dalla seconda Guerra Mondiali, ci fù l’era dell’industrializzazione e con essa nuovi “orizzonti” per tutti. Compresi senatori e deputati, che pensarono bene di farla finita con tutto questo “onore” senza pagnotta a fine mese. Che l’onore si sa, non si mette mica nel piatto e nemmeno nel portafogli.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 17/06/2011
Il Governo delle gaffes, degli insulti e dei silenziIn Italia, da qualche anno l’insulto è divenuto abitudine. Complice una evoluzione sociale che, attraverso i Media ed Internet, ci ha reso tutti un pò più arroganti. Un pò meno moderati. Purtroppo, uno degli esempi che fanno poi da specchio alla Comunità intera, è quel mondo politico che ha fatto dell’insulto, delle grida e dello scandaloso silenzio quando tutti vorrebbero risposte, un vessillo.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 12/06/2011
Legittimo impedimento? Legittimo sospetto…Personalmente, più che di legittimo impedimento, parlerei di legittimo sospetto. Sospetto che una parte del Paese abbia del tutto perso la famosa trebisonda. Sospetto che alcuni Italiani non comprendano più la differenza fra chi è onesto, trasparente e degno di governare il Paese, e chi lo faccia solo per garantirsi – appunto – squallide scorciatoie per non essere compromesso del tutto attraverso il giudizio supremo della Nazione.

Autore:Roberta Lemma
Data: 09/06/2011
Federcontribuenti denuncia: «Condono occulto per i grandi evasori e persecuzione ai cittadini»Federcontribuenti denuncia pubblicamente, il condono "occulto" per i grandi evasori. Una manovra contenuta nello ''spesometro'', dove gli evasori per eccellenza, godranno di una sanatoria indegna: l'Agenzia delle Entrate sottrarrà le spese sostenute dai ''ricchi'' con il reddito denunciato e su questo totale applicherà la sanzione del 12,5%. inoltre, dal prossimo luglio qualunque cittadino effettuerà un acquisto superiore ai 3 mila e 500 euro in un qualunque negozio, dovrà, al momento del pagamento, lasciare il proprio codice fiscale all'esercente che a sua volta invierà tutto alle Agenzia delle Entrate.
Elenco Pagine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 | 43 | 44 | 45 | 46 | 47 | 48 | 49 | 50 | 51 | 52 | 53 | 54 | 55 | 56 | 57 | 58 | 59 | 60 | 61 | 62 | 63 | 64 | 65 | 66 | 67 | 68 | 69 | 70 | 71 | 72 | 73 | 74 | 75 | 76 | 77 | 78 | 79 | 80
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
In Evidenza

CONTE: CRISI SFIDA STORICA PER UE
Da Televideo
In breve
Data:29/03/2020 19:29:18
E' Il problema non è quando uscire da questa recessione, ma uscirne al più presto.

Il tempismo è la chiave.

Così il premier Conte allo spagnolo El Pais. Sui modi, non penso a uno strumento particolare,possiamo ricorrere a un'ampia varietà.Ma è tempo d'introdurre uno strumento di debito comune Ue, che consenta di superare questa guerra il prima possibile e rilanciare l'economia, aggiunge.

Nessun Paese è escluso da questa grave crisi.

L'Europa deve rispondere con una reazione unitaria.

E' una sfida storica e se l'Ue non sarà all'altezza si rischia di rafforzare i nazionalismi.Sull'allentamento delle restrizioni: Sarà graduale.


SPERANZA: PROROGA MISURE NON SARA' BREVE
Da Televideo
In breve
Data:29/03/2020 19:29:18
Le misure Coronavirus, in scadenza il 3 aprile, verranno prorogate e ci sarà bisogno di un sacrificio che penso non sarà brevissimo.

Lo ha detto il ministro della Salute, Speranza, su 2.

E' ancora piena crisi,guai farsi illusioni,ha detto.

Domani si riunisce il Comitato tecnico scientifico e valuteremo.

Ci sono segnali incoraggianti da qualche giorno dalle zone più colpite: segnali di decelerazione, ma non basta. Sbagliare i tempi ci precipiterebbe indietro e bruceremmo quello che abbiamo ottenuto finora, ha sottolineato.


BOCCIA: INEVITABILE ALLUNGAMENTO MISURE I
Da Televideo
In breve
Data:29/03/2020 19:29:18
Le misure in scadenza il 3 aprile inevitabilmente saranno allungate.

tempi li deciderà il Consiglio dei ministri sentito il parere del comitato scientifico e delle categorie competenti.Così il ministro per gli Affari Regionali Boccia,su Sky,sottolineando che ora parlare di riapertura è irresponsabile.

Tutti noi vogliamo tornare alla normalità, ma prima dobbiamo riaccendere un interruttore per volta.

E sull'emergenza:Se l'autonomia è sussidiarietà è un conto, se l'autonomia è fare da soli perché si pensa di fare meglio la risposta è 'No, perché crolli'.

Nessuna Regione ce l'avrebbe fatta da sola, sarebbero crollate tutte.


Autore: Inchiesta del direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 28/03/2020

Un virus può sanare tante cose, rimettere in equilibrio le interconnessioni internazionali, i mercati azionari, il rischio di rivoluzioni dovute alle troppe strategie politiche ed economiche vessatorie, al clima impazzito per mille cause diverse, alla scarsità delle risorse fondamentali, che mettono in crisi il futuro di tutti.


Autore: Editoriale del direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 24/03/2020

Il governo conferma lo stato di emergenza sanitaria con un decreto varato il 31 Gennaio,  ma da fine gennaio a oggi si è mosso a passo di lumaca per mettere in stato di sicurezza la popolazione. Nel video che trovate in questo editoriale, potrete sentire la voce del premier Conte, che consiglia ai cittadini di "Condurre una vita normale". Era il 2 Febbraio. Due giorno dopo il varo del decreto in cui viene stabilito lo stato di emergenza sanitaria.

GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - PluriSet timanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax) -